domenica 25 gennaio 2009

Inter-Samp 1-0: Julio Cesar, un fuoriclasse


Mai come stasera l'Inter aveva bisogno di lui. E stasera lui s'è esibito in interventi prodigiosi. Mi riferisco al portiere Julio Cesar, che ha salvato l'1-0 tre volte.

La prima: un'uscita con coefficiente di difficoltà 9, giacché Pazzini poteva davvero (involontariamente, sullo slancio) spaccarlo. Infatti, Julio stava per lasciarci giù un ginocchio, inavvertitamente schiacciato dal centravanti doriano.

La seconda: un'altra uscita difficilissima. Tra l'altro, avendo poco prima preso un pestone micidiale, Julio s'è dimostrato coraggiosissimo.

La terza: bolide da fuori di Dessena. Cesar era al posto giusto e s'è allungato alla grande. Attenzione: non so quanti altri portieri sarebbero stati piazzati così bene, e per giunta al 52' del secondo tempo.

Il portierone nerazzurro è un fuoriclasse: quello che ti prende per mano quando sei in difficoltà, nei momenti cruciali. Quello che ti fa guadagnare qualche punticino preziosissimo se sei con l'acqua alla gola.

Il risultato è ingiusto. Il pareggio ci stava tutto. Complimenti alla Samp.

Il problema dell'Inter è "Il Pensiero": il Manchester United. Chiaro che il richiamo di preparazione fisica invernale, durante la pausa natalizia, è mirato dritto dritto al doppio scontro con gl'inglesi. Chiaro che la testa è già a quelle due notti.

[foto via Inter]

10 commenti:

  1. la parata ieri di Buffon su Gilardino vale quanto 10 interventi di Julio Cesar che sarà si un buon portiere ma non di certo un fuoriclasse.
    comunque Samp inguardabile stasera e senza Cassano è una squadretta;stessa cosa vale per l'Inter che con l'unica occasione ha vinto fortunosamente la partita e non è certo una squadra da prima in classifica.
    Ibrahimovic è più indispensabile di quanto non lo fosse Vieri in passato.

    RispondiElimina
  2. Buffon è più forte di Julio Cesar.

    La parata di Buffon di ieri sera era menio difficile dell'uscita di Julio Cesar di stasera.

    Ieri sera, Buffon ha fatto una papera colossale su tiro di Montolivo: 1-1 annullato per fuorigioco che soltanto quel signore con la bandierina ha visto.

    Samp splendida stasera.

    Inter: se la gioca più o meno alla pari con le altre grandi d'Italia e d'Europa. Vincerà chi avrà meno infortuni.

    Sì. Una cosa l'hai detta giusta: Ibra è indispensabile. Come, per altre squadre, Del Piero, mister 100 milioni di euro, C. Ronaldo, Messi.

    Torna a trovarmi, gentile lanternino.

    RispondiElimina
  3. In effetti si è visto un'Inter mediocre. L'importante comunque aver portato a casa i tre punti...

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. L'Inter ha Il Pensiero: il Manchester. E tu ora sei nel mio blogroll.

    RispondiElimina
  5. E io non posso fare altro che ricambiare....

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Ho visto un'Inter imbarazzante, con un grande Julio Cesare come giustamente hai evidenziato, ma cmq un Inter imbarazzante.

    Non so se gioca male percè il pensiero è il Manchester o perchè Mourinho sta spersonalizzando una squadra che aveva già un'identità, sta di fatto che se continua così oltra a perdere la Champions rischia di perdere anche il campionato.

    RispondiElimina
  7. Liborio. Il calcio non vuole pensieri...

    RispondiElimina
  8. Alessandro ti ostini a riferirti al pensiero,ma il Manchester è a fine febbraio e l'Inter è da fine 2008 che sta giocando male.
    se ti professi una grande squadra non devi temere niente e nessuno,ma come dice il proverbio "tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare" e secondo me l'Inter non è una squadra in grado di vincere campionato e Champions...anzi è già troppo se riuscirà a vincere il campionato,quindi Mourinho invece di parlare a vanvera sarebbe meglio se facesse i fatti.

    RispondiElimina
  9. Non giustifico l'Inter. Ma se mi chiedi perché gioca male, la risposta è Il Pensiero.

    RispondiElimina