Cerca nel blog

venerdì 24 agosto 2012

Braccioforte: metterò sulla bici la scritta "7 Tour de France sulla strada"

Che noia tutte queste polemiche feroci per personaggi che guadagnano 10.000 euro al giorno; manco avessero perso il lavoro e vagassero come homeless alla stazione Centrale di Milano. Ecco un tentativo per sdrammatizzare. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Braccioforte si ribella all’ennesima ingiustizia patita: “Metterò sulla bici la scritta ‘7 Tour de France sulla strada’”.

Braccioforte: “È caccia alle streghe”.

Braccioforte: “I miei avversari? Imparino dallo spirito olimpico”.

Braccioforte: “M’invidiano, sono un vincente”.

Braccioforte: “Chi fa i controlli antidoping nel ciclismo ha la casacca nerazzurra”.

Braccioforte: “Mi rivolgerò a Forum, di Rete4”.

Braccioforte: “Processate Giacintone, piuttosto!”.

La Wada: “A Braccioforte è andata bene. Potevamo pure togliergli la bici”.

La Wada: “A Braccioforte è andata bene. Potevamo pure impedirgli di mangiare quelle strane merendine turche”.

Braccioforte: “Toglietemi tutto, ma non il parrucchino”.

Peppino Prisco da lassù: “Se stringo la mano a Braccioforte, avverto sensazioni già provate”.

I giudici: “Ma lei, Braccioforte, è vero che assumeva sostanze proibite e farmaci in quantità?”. Braccioforte: “Non ricordo”. I giudici: “Come non ricordo? Possibile che lei non ricordi che cosa le davano mentre gareggiava?”. Braccioforte: “Non ricordo”. I giudici: “Guardi che lei è sotto giuramento”. Braccioforte: “Ah sì ora ricordo”. I giudici: “Oh finalmente, e allora parli santiddio”. Braccioforte: “Acqua, mi davano acqua”.

Braccioforte: “Il teste che mi accusa non è credibile. Forse voi non lo sapete, ma mo ve lo racconto io: lui e Giggino una sera per fare dispetto a quella bucchina di mia sorella hanno deciso di mettere in giro la voce che io fossi il figlio segreto dell’arcivescovo di Caserta dopo che la moglie del cugino di Ciro ’o pazz aveva dato in escandescenza vedendomi limonare con zia Carmela”.



13 commenti:

  1. e tu saresti giornalista professionista?
    il tuo blog sarebbe ironico se fosse a 360 gradi.....ma ti fermi a 90!!
    scrivici anche pirl.... sulla bici

    RispondiElimina
  2. Carina questa. Ma perché hai scritto pirl? Se scrivevi pirla, ti pubblicavo lo stesso. Manca la A, quella di serie A...

    RispondiElimina
  3. dico solo una cosa: durante il tour ad Armstrong hanno fatto 500 (cinquecento) controlli anti-doping. E non gli hanno mai trovato nulla.

    Possibile che in tutti i 500 controlli ci fossero gli stessi medici conniventi?

    RispondiElimina
  4. manca questa" quando vinci come me (armstrong) parli"

    RispondiElimina
  5. Buongiorno, vorrei sapere se con l' aiuto della giustizia sportiva potrei ambire a qualche titolo. Di seguito alcuni miei piazzamenti:
    219 al giro delle Dolomiti 2012
    178 alla Granfondo dei sibillini
    11 sec e 98 sui 100 metri in assenza di vento e senza integratori
    3 ore e 58 maratona di Roma 2011 con ematocrito 42
    Posso garantire che non ho mai fatto uso di passaporti falzi, intercettazioni e non ho mai fatto parlare mio nonno Giacinto con i giudici delle gare che andavo a fare.
    Specie per il giro delle dolomiti credo si possa fare qualcosa, ho visto un sacco di stranieri con parrucchini sospetti, squalificando quelli e tutti coloro che in gruppo hanno nominato la parola "doping" dovrei essre almeno secondo o terzo!!!

    RispondiElimina
  6. scrivi anche: eravano noi che dovevamo ri-partire dall'interregionale ma le inter-cettazioni le abbiamo nascoste bene!

    RispondiElimina
  7. @Uomo Ragno. Premesso che il doping è avanti anni luce sull'antidoping, la questione è molto più complessa e articolata. Lui aveva l'obbligo di fare andare avanti le indagini...

    RispondiElimina
  8. @Giacomo. Non male. Seppure leggermente tendenziosa.

    RispondiElimina
  9. @Anonimo. La riscrivo perché carina. Peccato solo che resti anonimo: "scrivi anche: eravano noi che dovevamo ri-partire dall'interregionale ma le inter-cettazioni le abbiamo nascoste bene!"

    RispondiElimina
  10. solo con quello che ti ha scritto Giacomo dovresti chiudere il blog. Ma pensandoci bene, no, tienilo pure, il tuo rosical-blog è troppo divertente, il masochismo non ha limiti....ciao simpatttticcccone (ala moratti)
    The cartoonist

    RispondiElimina
  11. @Anonimo. Questa è tristolina, denota una scarsa cultura della battuta. Però sono in buona e te la pubblico.

    RispondiElimina
  12. hai ragione in toto, sei splendido, ti leggo sempre!!!

    RispondiElimina