Cerca nel blog

domenica 19 ottobre 2008

Roma-Inter 0-4: questa vittoria è anzitutto di Mourinho. Lui è come Sacchi con il primo Milan


È stato lui a scegliere di giocare con due ali, cioè Obinna e Quaresma. È stato lui a insistere su Stankovic centrale. È stato lui a piazzare Zanetti a sinistra laddietro. Appartiene a lui l'esplosione definitiva di Ibra. È stato lui a dare un gioco prettamente offensivo all'Inter. Lui è Mourinho. La vittoria sulla Roma per 4-0 è sua anzitutto.

Non so se Mou riuscirà a vincere lo scudetto o la Champions: per raggiungere gli obiettivi ci vuole anche fortuna. Di sicuro, al mondo non c'è in questo momento una squadra così divertente. Mi ricorda il primo Milan di Sacchi, quello che vinse lo scudetto con Virdis e Gullit. Mi fa venire in mente il Milan di Capello del 1994, che centrò la leggendaria accoppiata. Per intensità agonistica, è paragonabile alla Juve del primo Lippi, con Vialli, Del Piero e Ravanelli. E per cattiveria sotto porta, è come l'Inter di Trapattoni del 1988.

foto flickr.com/photos/cam_team

1 commento: