Cerca nel blog

venerdì 10 ottobre 2008

Moggi, ci manchi. Firmato: qualche milione di juventini

Spogliatoio spaccato fra nuovi e vecchi. Ranieri poco ascoltato dai giocatori. Qualche leader che rema contro. Calciomercato che lascia allibiti. Doppioni a centrocampo. Difesa che fa ridere. Gioco che langue. Sono gli elementi che, secondo i mass media, caratterizzano la Juve di oggi. Le cose stanno davvero così? Di sicuro, i tifosi bianconeri rimpiangono, ogni giorno di più, Moggi.

Con lui, gli acquisti erano azzeccati. I giocatori che si lagnavano venivano subito messi in riga. Si aveva tutti un unico obiettivo: vincere.

Con lui, non si assisteva a uscite strane come quella (di qualche ora fa) di Cobolli Gigli, che ha fatto uno anomalo paragone fra Inter e Juve, dal quale la società di Torino uscirebbe vincente. I tifosi juventini sono perplessi assai.

E così, la nostalgia di milioni fan della Zebra verso Moggi sale a dismisura. Sanno che non è una questione di denaro: qui serve un dirigente che sappia fare il proprio mestiere.

Cercasi disperatamente direttore sportivo all'altezza della Juve. Ecco l'urlo di dolore del popolo bianconero: c'è un Moggi da qualche parte?

[foto muccavolante]

Nessun commento:

Posta un commento