Cerca nel blog

sabato 15 novembre 2008

Palermo-Inter 0-2: Ibra mostruoso. Ma questo è il modulo di Roberto Mancini...


Se sbaglio, bocciatemi nei commenti: negli ultimi 30 anni, non ho mai visto un calciatore con un destro più potente e preciso di Ibrahimovic. Stasera, contro il Palermo, ha fatto due gol planetari, tirando con una violenza devastante. E alla fine del match, Fontana ha compiuto un miracolo su un altro missile all'incrocio del fuoriclasse nerazzurro.

Chiarito che Ibra meriterebbe il Pallone d'oro (vedi qui), mi pare doveroso un omaggio a Roberto Mancini. Mourinho, dopo aver provato con le due ali (il brasiliano Mancini e Quaresma) e con un centrocampo nutrito, è giustamente tornato al modulo dell'ex allenatore nerazzurro. Quindi, due punte (Ibra e Cruz), quattro centrocampisti e quattro difensori. A scanso di equivoci, il mio è un elogio a Mourinho che non si è intestardito in un modulo poco vincente; però mi pare giusto riconoscere i meriti e l'intelligenza tattica di Roberto Mancini, che aveva capito bene i propri giocatori.

E se volete la classifica dei tiratori più violenti degli ultimi 30 anni, leggete qui. Ibra è terzo; ma è primo se considerate anche la precisione.

[foto via Inter]

2 commenti:

  1. se ibra ha un destro fenomenale noi abbiamo mandato via probabilmente il miglior mancino esistente sulla faccia della terra....altro ke quaresma o c@@@i e mazzi....il CHINOOOO.....rivoglio recoba all'inter...e leviamo da muntari il #20....

    RispondiElimina
  2. Recoba era molto discontinuo. Peccato. Muntari ha bisogno di giocare con continuità.

    RispondiElimina