Cerca nel blog

domenica 9 novembre 2008

Milan, qui ci vuole un difensore che voli lassù in alto


Non c'entra nulla Ancelotti. Non c'entra nulla il tipo di gioco del Milan. Non c'entra nulla il modulo difensivo. Non c'entra nulla la posizione dei giocatori rossoneri in area. La colpa del gol del Lecce è di uno solo: si chiama "assenza di un difensore alto". Perché in teoria - e soltanto in teoria - la squadra di Berlusconi ha Maldini, Kaladze, Nesta, Senderos: i primi tre sono eccezionali colpitori di testa, l'ultimo è un discreto "spazzatore" d'area. In realtà, per diversi motivi, quei quattro li si vede poco in campionato. E allora al Milan serve uno che laddietro le prenda tutte di testa, e che si limiti al lavoro sporco negli ultimi 16 metri, specie durante gli assalti avversari nei minuti finali. Incluse spinte e gomitate di vario genere.

Mi pare invece che Bonera e Favalli non siano imbattibili nel gioco aereo né incutano timore ai colpitori nemici. Se, prossimamente, la società regalerà un difensore sul metro e novanta ad Ancelotti, allora il Milan diventerà ancora più competitivo. Altrimenti, dovrà sperare che almeno un paio fra Maldini, Kaladze, Nesta e Senderos siano disponibili per campionato, coppa Uefa e coppa Italia.

[foto flickr.com/photos/ddebold]

Nessun commento:

Posta un commento