Cerca nel blog

mercoledì 27 aprile 2011

Real Madrid-Barcellona 0-2. Orrore al Bernabeu: calcioni, simulazioni, violenze. Per fortuna c’era il quarto più forte del calcio moderno: Messi. Chi vende Ibrahimovic va in finale di Champions


Sono disgustato da quanto ho appena visto al Bernabeu. È stata una delle semifinali di coppa Campioni più tristi degli ultimi 30 anni: sono volati insulti, schiaffi, pedate. E poi proteste e violenze d’ogni tipo in campo. E un mare di simulazioni per indurre l’arbitro a fare ammonire o espellere l’avversario. Ne traggo tre considerazioni.

1)
Per fortuna c’era Messi. Attualmente è il quarto più forte del calcio moderno. Classifica: Maradona, Pelé, Cruijff, Messi.

2) Chi vende Ibrahimovic va in finale. Accadde all’Inter la scorsa stagione. È successo adesso al Barcellona.

3) Non mi capacito del modo in cui l’Inter ha eliminato il Barcellona solo un annetto fa: nella foto Inter.it il pari momentaneo di Sneijder che dà il via alla cavalcata epica. Siamo stati gli unici a farli fuori: ci perdono tutti. La nostra tripletta (in Italia, inimitabile) è d’oro e resterà leggenda.

                                                                                                                                                                                                

5 commenti:

  1. L'UNICO ORRORE è il vostro Vate da Setubal che ce l'ha sempre con tutti, non ammette la superiorità di una squadra che fa il 72% di possesso palla nella Tana del Lupo, insomma non sa perdere... come si fa a prendersela con l'UNICEF?!?!!? ridicolo! il potere del Barca l'anno scorso non c'era?? condivido l'analisi sulla grandezza dell'impresa nerazzurra dell'anno scorso.. ma è una grande impresa in 45 anni.. non farei mai cambio con 8 finali in 20 anni..

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/27-04-2011/mou-esplode-contro-arbitro-80997497321.shtml

    RispondiElimina
  2. Anonimo, sei andato un po' fuori tema. Per me la partita è stata orribile. Con un Messi infinito negli ultimi minuti. Che c'entra ora Mourinho? Nell'orrore, era coinvolto anche lui. Ma non solo lui.

    RispondiElimina
  3. Ieri, in sovraimpressione alla TV c'era scritto:

    PASSAGGI RIUSCITI

    Real Madrid: 170 e rotti
    Barcellona: 480 e rotti

    il resto sono tutte chiacchiere :-)

    RispondiElimina
  4. Fermo restando che l'arbitro Stark ha inciso pesantemente sulla partita, bisogna ammettere che Mourinho ha le sue colpe.
    Nel dopo gara mi pare di aver capito che sosteneva che senza quell'espulsione quella partita sarebbe rimasta sullo 0-0 anche se si fosse giocato per altre tre ore.
    Dunque lui non giocava per vincere ma per mantenere lo 0-0?

    RispondiElimina
  5. Barcellona più forte. Ieri sera, solo una conferma. Solo l'Inter può fermarlo l'anno prossimo.

    RispondiElimina