Cerca nel blog

sabato 13 marzo 2010

Napoli-Fiorentina 1-3. Super rigore negato a Lavezzi. Il gravissimo problema degli arbitri italiani: hanno in mano il campionato


Uno a zero per il Napoli, discesa di Lavezzi, fallo da ultimo uomo di Felipe: rigore nettissimo ed espulsione. Ci sono un arbitro (Banti) e un guardalinee per vedere: nulla, non se ne accorgono. Non so cos’abbiano visto. So solo che hanno deciso loro la partita: sul 2-0 per il Napoli, con la Fiorentina in 10, il match sarebbe stato chiuso.

Premesso che l’errore è in buona fede, così come tutti gli sbagli arbitrali, è sotto gli occhi di tutti il gravissimo problema arbitri in Italia. Che stanno decidendo scudetto e zona Champions, in attesa di diventare decisivi anche in zona salvezza.

Mi pare anche che la questione stia assumendo contorni grotteschi: noto un abbassamento del livello medio di arbitri e guardalinee. A mio giudizio, il peggio arriverà nelle prossime settimane, quando i fischietti e gli uomini con la bandierina dovranno prendere decisioni ancora più pesanti, e quindi in maggiore situazione di stress.

La soluzione? Sta a monte, nella scelta degli arbitri per la serie A. Spero non arrivi mai il secondo arbitro in campo o nei pressi della riga di porta: per carità, già stasera arbitro e guardalinee non hanno visto il rigore su Lavezzi; quanti occhi devono non vedere? Ne bastano e avanzano quattro, grazie.

Chiudo su Jovetic e Babacar: il primo è un fuoriclasse; l'altro ha mostrato ancora lampi di genio assoluto. Che trio stupendo con Gilardino!

[foto via violachannel]

1 commento:

  1. Mi spiace, ma ormai penso che non esista la buona fede, sono errori troppo gravi!!! I direttori di gara devono diventare professionisti, quindi se sbagliano a casa!!!

    RispondiElimina