Cerca nel blog

martedì 17 febbraio 2009

Mano di Adriano: gli interisti godono su Facebook? C'è da capirli


Adriano ha spaccato il derby in mille pezzi con un gol di mano che resterà nella leggenda. Non mi permetto di sospettare che fosse volontario. Di certo, è stato un tocco decisivo. Che ha fatto godere come pazzi i tifosi dell'Inter. È perfino nato un gruppo su Facebook: "Quelli che... se il derby lo vinco con un gol di mano godo il doppio". D'altronde, come dicevo qui, queste sono per i tifosi le vittorie migliori. Perché il calcio è campanilismo, sfottò. Tutto nei limiti della correttezza e del rispetto. Zero violenza.

Ma per gli interisti il derby di poche ore fa ha un sapore speciale. Anzitutto, non so quante volte succederà ancora di vincere il derby, sbattere il Milan addirittura a -11 e la Juve a -9. Non so quante volte ancora l'Inter proporrà due punte - Ibra e Adriano - che i difensori rossoneri faticheranno così tanto a contenere. E non so quando il gol spacca-partita arriverà con un tocco di mano.

In secondo luogo, gli interisti c'è da capirli. Nella loro testa hanno ricordi tremendi. In campionato, la sfortuna più nera è sempre toccata a loro. C'era un millimetro che li fregava sul più bello. Adesso, il periodo è storicamente favorevole all'Inter. Succede. Prima o poi, Milan e Juve torneranno su.



Chiudo con una chicca su Adriano. A me piace seguire il calcio in tutto il mondo, nella speranza di vedere squadre spettacolari come il Milan del primo Sacchi o la Juve del primo Lippi. Guardo anche il campionato brasiliano. Qualche tempo fa, Adriano ha fatto un primo clamoroso gol di mano: leggete la Gazzetta dello sport. Si era a metà aprile 2008. Circa un anno dopo, l'Imperatore si ripete. Stavolta in mondovisione. Anche se, tecnicamente, sono due le vere prodezze del brasiliano: la mezza rovesciata all'incrocio dei pali e la discesa inarrestabile sulla sinistra contro Maldini.

3 commenti:

  1. Scusa Ascione milanista o juventino. Perché citi solo il Milan di Sacchi e la Juve di Lippi? Si vede che ce l'hai con l'Inter... O sei milanista - cosa più probabile - o sei juventino.

    RispondiElimina
  2. Hai ragione. Queste vittorie, per un tifoso, sono le vittorie più belle.

    RispondiElimina
  3. A me piacerebbe di più un calcio solo spettacolo e non campanilismo e sfottò. Un calcio in cui si vada a vedere giocare dei campioni e si esca soddisfatti quando la partita è stata bella. Perchè per passare dallo sfottò alle rabbia e dalla rabbia alla violenza purtroppo ci vuole poco..

    RispondiElimina