Cerca nel blog

venerdì 16 aprile 2010

Inter-Juve 2-0. Le pagelle dei nerazzurri. Maicon gol INTERplanetario. Zanetti a perdifiato

Julio Cesar 7. Pronti via e vola a deviare un tiro dal limite di Del Piero. Poi bene su un colpo di testa di Cannavaro e soprattutto su una punizione di Diego.

Maicon 8. Nel primo tempo, un paio di traversoni non precisissimi: a un certo punto, sulla fascia, ha 10 metri per puntare l’area di rigore dal corner, e invece si ferma, pensa e crossa male. Meglio nella ripresa. Il gol è fantasia carioca. Tutto di destro: stop con la coscia, pallonetto su Amauri che si fa scavalcare come all’oratorio, altro tocco con il ginocchio e tiro di collo pieno da 20 metri alla destra di Buffon, incolpevole. Vedi video giù (se non viene cancellato).

Lucio 7. Non fa passare nessuno e ci mette una grinta pazzesca senza rischiare ammonizioni: cattiveria intelligente. L’opposto di Sissoko.

Samuel 7. Se la vede spesso con Iaquinta: sportellate a tutto spiano. Ne esce vincitore il Muro.

Zanetti 7,5. È la chiave del match: al 37’ va in progressione irresistibile e Sissoko lo stende. Bianconero espulso e strada spianata verso la vittoria. Sgroppate a perdifiato nella ripresa. D’altronde, è un esordiente…

Cambiasso 7. Dà ordine e precisione davanti alla difesa: entrate sempre pulite.

Thiago Motta 6,5. Fa l’unico tiro pericoloso dell’Inter nei primi 45 minuti. Ammonito, nell’intervallo viene sostituito da Stankovic (sarebbe da 7; ma merita 6, per l'ingenuo fallo su Chiellini al limite dell'area).

Sneijder 6,5. Un po’ egoista quando, verso la fine del primo tempo, spara a rete anziché aprire verso Maicon tutto solo. Comunque, è il solito trottolino.

Pandev 5. Mi pare un po’ giù. Gli riesce poco.
(Dal 10' della ripresa, Balotelli 6,5. Incrocio pieno su punizione con tiro alla Zico. Se ne va due volte sulla destra come un mago).

Eto’o 6,5. Punta la porta da solo a metà primo tempo, ma sceglie di affondare a sinistra e perde tempo per rientrare sul destro. Nella ripresa scappa a Cannavaro, però spara alto di sinistro. Alla fine, la mette su assist (volontario? Mah…) di Muntari, che ha giocato solo gli spiccioli finali.

Milito 6. Spento. Sbaglia di testa e di piede. La sufficienza solo per il pressing effettuato, che però lo stende fisicamente.

Mourinho 8. Il voto è alto per tre motivi. Uno, la sostituzione di Thiago Motta, ammonito: così nel secondo tempo, l’Inter non è a rischio espulsione, fatta eccezione per Samuel. Due, la mossa di Balotelli a destra nella ripresa che fa saltare le barriere juventine. Tre, aver vinto una partita prima di Inter-Barcellona: missione quasi impossibile, perché stasera nel complesso i nerazzurri hanno espresso il 30% delle potenzialità, paralizzati dal pensiero dell’incontro di Champions. E questo la dice lunga sulla situazione pietosa della Juve. Per il portoghese, anche l’assist di Zaccheroni, che toglie il migliore in campo dei suoi, Del Piero, anziché Diego.

Nessun commento:

Posta un commento