Cerca nel blog

mercoledì 28 aprile 2010

Barcellona-Inter 1-0. Arbitro De Bleeckere scandaloso: si prega di aggiornare la voce su Wikipedia, grazie. La vittoria dell’amore sul male. Nerazzurri gladiatori



Seguo il calcio da 35 anni e non avevo mai assistito a una porcheria simile. Roba che Moreno di Corea-Italia è una passeggiata di salute. Dopo aver impedito ai giocatori dell’Inter di dormire (vedi rumori notturni), dopo aver intimidito i nerazzurri per una settimana, dopo aver creato ad arte un clima d’odio, toccava all’arbitro recitare la sua parte al Camp Nou, per la semifinale di ritorno fra Barcellona e Inter. E così è stato. Il belga De Bleeckere ha espulso in modo ignobile Thiago Motta, lasciando l’Inter in 10 per quasi tutta la partita. Abominevole la sceneggiata di Busquets, che da terra sbircia l’arbitro mentre finge di avere dolore in faccia. Oltretutto, De Bleeckere tira subito fuori il rosso, solo perché Thiago Motta appoggia tre dita sul collo dell'avversario (vedi foto su: mi scuso per la qualità). Allora, fai finire tutte le partite tre contro tre: qualsiasi contatto è da ammonizione o espulsione. Ma che usasse due pesi e due misure lo si è capito dallo sgambetto di Messi a Maicon (e due!) e dal pestone di Ibra su Sneijder: niente cartellino.



Dopodiché, la palla è passata all’assistente che non ha segnalato il fuorigioco sul gol dell’1-0 del Barcellona.

Al Camp Nou era tutto preparato a puntino: doveva ripetersi la schifezza della stagione precedente, quando Ovrebo consegnò la finale di Champions al Barcellona contro il Chelsea. Ma stavolta qualcosa è andato storto. Stavolta si sono ritrovati davanti non atleti, non campioni strapagati, ma gladiatori.

Gli eroi del Camp Nou hanno eretto una barricata, ingabbiando prima mister simpatia Ibrahimovic e poi mister sportività Messi: Mourinho geniale (vedi foto su via Inter). Ci ha messo del suo anche Julio Cesar, perfetto, che si è esibito in un tuffo sul palo destro nel primo tempo, dicendo di no all’argentino; per poi volare sicuro a prendere ogni tiro e cross.

Per la prossima stagione, la Uefa potrebbe tranquillamente cambiare le regole della Champions. In finale, ci va il Barcellona di diritto divino. L’altro posto se lo giocano tutte le altre squadre. Così facciamo prima, ed evitiamo teatrini inguardabili.

Spero infine che qualcuno modifichi la voce dell’arbitro De Bleeckere su Wikipedia: “È apprezzato per lo stile asciutto e senza fronzoli, e per l'abilità nel lasciar ‘correre’ il gioco, senza inutili interruzioni”. Alla faccia del cavolo! Vedi giù il testo fotografato.

20 commenti:

  1. All'andata l'arbitro ha convalidato il terzo gol su fuorigioco e negato un rigore.

    RispondiElimina
  2. All'andata Milito e Eto'o fermati mentre andavano in porta. Senza contare la spallata di Messi.

    RispondiElimina
  3. gol regolare del 2-0 tutti a casa ... scandaloso si ma l inter veramente scandaloso

    RispondiElimina
  4. ha anche annullato un gol regolare infatti ieri sera...
    e all'andata mi par di ricordare un gol in fuorigioco di milito e un rigore non dato su dani alves...
    dunque non mi sembra che l'inter sia stato penalizzato...

    RispondiElimina
  5. siete arrivati in finale grazie ai regali degli arbitri nella semifinale contro il chelsea (rigore e rosso per il difensore all'andata in casa vostra e un paio di rigori negati al chelsea al ritorno).
    Il terzo gol (decisivo) contro il barcellona all'andata era in fuorigioco.
    IL GOL DEL 2-0 PER IL BARCELLONA ERA REGOLARE...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. apotrebbe anche essere fosse regolare il goal del 2-0( a me sembrava ci fosse un fallo di mano), comunque se era totalmente irregolare il primo goal, il Barcellona non sarebbe comunque passato.
      All'andata contiamocele giusto: Milito fermato per fuorigioco in posizione regolarissima e terzo goal al momento del colpo di testa che ha girato il colpo di testa di Scnejider ( e non al momento del cross, perche' conto l'ultimo tocco)era in linea. fate il fermo immagine e si vede.davanti al portiere
      I rigori per il Chelsea, in verità era uno solo all'andata, gli altri due se li sono inventati. e anche qui pur con il rigore e pur segnato a San siro, nulla sarebbe cabiato 2-2 andata, 1-o Iner al ritorno passa INTER.

      Elimina
  6. L'inter passa il turno solo per demeriti dell'avversario. Mou dice che è stata applicata intensità difensiva..... cioè catenaccio!!!
    In 11 o 10 raramente hanno superato la propria metà campo e quando lo hanno fatto.... mai un tiro in porta. Meditate gente meditate....

    RispondiElimina
  7. E va bene il tifo, ma in 35 anni (cazzarola non eri ancora nato dall'ultima finale persa!) per due gialli si esce fuori. La manata di Thiago non era da rosso diretto, ma era giallo. Ed essendo il secondo il regolamento...

    RispondiElimina
  8. Ale permettimi di commentare i post degli anonimi....
    Come si fa a dire che il rigore del 2-0 dell'andata era in fuorigioco?!! Ma lo sapete il regolamento?!! Milito è partito in posizione regolare, il passaggio di Schneider era giusto e Milito era dietro la linea della palla, quindi gol regolare!!!
    Passiamo al gol in fuorigioco di ieri sera, ricordo che basta anche solo una piccola parte del corpo più avanti (escluse mani e braccia) per essere in fuorigioco!!!! Mentre il secondo gol era da convalidare in quanto il fallo di mano non c'era!!
    Vogliamo dire che la Terna Arbitrale è stata scandalosa per entrambi, assistenti che aspettano la decisione dell'arbitro per assegnare un calcio d'angolo, arbitro che non prende le decisioni in aerea ed allora fischia il fallo di confusione, l'espulsione di Motta inesistente in quanto va in protezione per non parlare della scena plateale (fortunatamente la Federazione ha chiesto le immagini per un eventuale sanzione).
    Per quanto riguarda il catenaccio siete assurdi, certo abbiamo difeso benissimo anche con gli attaccanti...
    siamo in finale stop, voi pensate ai vostri allenatori Galli per il Milan e Benitez per la Juve....

    RispondiElimina
  9. "Una squadra di eroi, un campo dove gli eroi hanno lasciato il sangue. Gli altri parlavano di lasciare la pelle, noi abbiamo lasciato il sangue che è più importante". Josè Mourinho

    RispondiElimina
  10. x dr House. Se proprio vuoi scomodare il regolamento fallo con cognizione di causa. La foto postata in questo blog è eloquente. Che poi il culè ci abbia marciato sopra è altro discorso. Ma la manata c'è stata. Non era certamente da rosso diretto, ma Motta era stato ammonito. Si potrebbe scomodare il buon senso. Ma in questo modo non si rispetterebbe la norma. Sempre nel regolamento "l'andare in protezione" non è previsto in nessuno degli articoli.
    Per la finale...bhè...BUONA FORTUNA!!!

    RispondiElimina
  11. Mamma mia,gli interisti hanno anche il coraggio di parlare di arbitro,quando con il rigore netto dell'andata,e il goal REGOLARISSIMO di Bojan di ieri la partita sarebbe andata diversamente.
    Quindi invece di infamare l'arbitro,stendetegli un bel tappeto rosso.

    RispondiElimina
  12. X Antonio. Io la cognizione di causa la uso e come, non può essere una manata in quanto l'avversario era alle spalle e T. Motta non poteva sapere la sua posizione. Il regolamento non dice come devi tirare la palla.... quindi non parla di protezione....
    La finale andrà come deve andare... la cosa che non capisco è voler a tutti costi denigrare una squadra, tutto qui...
    per i commenti degli anonimi non vale la pena perdere tempo.

    RispondiElimina
  13. Non penso di aver denigrato nessuna squadra. Quantunque sia rosicone riesco ad avere la lucidità e la passione di apprezzare chi merita una qualificazione. Del resto l'avevo anche pronosticato prima del macht di andata. Non perchè abbia la sfera di cristallo, ma solo perchè l'Inter aveva l'antidoto per fermare i blaugrana. Come penso che la finale contro il Bayern sia per l'Inter un insidia maggiore del Barça, perchè è una gara secca, perchè le condizioni e le pressioni ambientali potrebbero essere pesanti più per i nerazzurri, perchè le due squadre hanno una struttura per certi versi simile. Eppoi per qualche motivo di cabala che tengo per me. Poi se l'Inter dovesse vincere, pazienza...la vita continua. Sul caso Motta diciamo così, la vediamo diversamente. Anche perchè non ho capito cosa c'entri il fatto che sia di spalle. Se rivedi l'azione Motta ha le braccia non solo larghe ma anche in movimento a ritroso. Il che non depone in suo favore. Nel calcio ciò non è ammesso neppure saltando, il che a volte ci potrebbe anche stare per legge fisica, figuriamoci nell'azione del nerazzurro. Men che meno se l'obbiettivo è di coprire la palla. Questo tipo di consiglio lo si potrebbe ascoltare da qualche "mister" scellerato che insegna mezzucci e trucchetti (non mi riferisco a chi è in serie A), ma a norma di regolamento rientra nella regola 12 con la conseguenza che può creare pericolo, ergo, ammonizione, ma ciò dipende dalla gravità del gesto. Quello di Motta non era grave, ma pericoloso.

    RispondiElimina
  14. é vero che gli arbitri danno e a volte tolgono ma é solo un gioco é nel gioco ci sta tutto; credo che gli arbitri siano stati scandolosi al camp nou e anche a san siro; ti sei chiesto perché non fanno come nel regby o il tennis dove c'é la prova televisiva e c'é anche un arbitro solo per quello....non credi che cosi si ha veramente una idea degli errori in campo tanto dei giocatori come degli arbitri..ma questa cosa fa comodo a qualquno.....CHi mi lo devi dire tu caro Ale io aspetto una risposta.

    RispondiElimina
  15. x Antonio.
    Sicuramente la finale sarà durissima in quanto sono due squadre con gioco molto simile e di solito chi vince è la squadra migliore!!!
    Per quanto riguarda la regola 12 bisogna fare una precisazione:
    Colpire o tentare di colpire un avversario non può essere imputato a Motta in quanto ribadisco lui era sulla palla e il giocatore arrivava da dietro.
    Si vedi anche il riepilogo dei provvedimenti disciplinari non c'è nessun caso che posso avvicinarsi a quello di Motta, in quanto non può essere un fallo violento o condotta violenta in quanto il braccio e quasi ruotato totalmente dietro. Ma come dici tu la vediamo in modo diverso e forse questo è il bello dei blog!!!!
    Ciao Antonio

    RispondiElimina
  16. x Pedro.
    Il tuo ragionamento non fa una piega, tieni conto però che il calcio è si un gioco ma con tantissimi interessi e soldi che ci girano intorno... un esempio per tutti Moratti era sicuramente felice per il passaggio in finale dopo 38 anni, ma pensa anche quanti soldi porterà a casa....
    Per la moviola non succederà mai in quanto sai quanti giornalisti perderebbero il lavoro? Tutte le trasmissioni che si basano su moviole dibatti ecc ecc dove le mettiamo?!! Biscardi lo pensioniamo?!!
    Non credi?!!! Certo sarebbe bello fare come gli altri campionati dove finita la partita finito tutto, ma questo in Italia non è possibile!!!

    RispondiElimina
  17. Ok dr House, ma ammetterai che le braccia larghe ed il movimento dell'italo-brasialiano non è normale. Non puoi stare come le ali di un'aeromobile. Se lo fai è condotta scorretta, perchè in questo modo eviti che un calciatore (magari più veloce) possa sottrarti la sfera. Una cosa è difendere la palla col corpo, cosa ben diversa è allargare braccia e gambe. Secondo me l'errore l'ha fatto soprattutto lui, lasciando in inferiorità numerica la propria squadra. L'errore dell'arbitro avrebbe potuto essere determinante se non c'era prima il giallo. Per me non era rosso diretto.
    Un saluto

    RispondiElimina
  18. Ragazzi mi sono spaccato dalle risate a leggere questo post! Ma vi rendete conto voi interisti che il gioco che fate fa veramente skifo? All'andata contro il Barcellona é stato uno scandalo l'arbitraggio, Moratti avrà dato mazzette, l'arbitro portoghese come Mou e perlloppiù quel cagasotto di Cristiano Ronaldo che gli avrà fatto la chiamatina prepartita per non doversi ritrovare con il Barcellona nel Bernabeu.... l'inter non si meritava né di vincere all'andata con i suoi innumerevoli falli ed un gioco + aggressivo che creativo (vedi primo gol con fallo a Messi e contropiede...vergogna!) e nemmeno al ritorno con quel gol annullato di Bojan...complimenti INTER, veramente ...COMPLIMENTI....questo é il calcio spettacolo che vogliono vedere i bambini...10 uomini che pogano nel camp nou e non si accorgono che accanto a loro corre un pallone!

    RispondiElimina
  19. ahahah quant è bello vedere juventini e milanisti rosicare xk noi siamo in finale... vergognatevi..

    RispondiElimina