Cerca nel blog

sabato 3 ottobre 2009

Inter-Udinese 2-1. Record: nel recupero, due rigori dubbi non dati in due minuti

È l'Inter dei record. No, non mi riferisco al numero di scudetti consecutivi, ma agli arbitri. Più esattamente, a Bergonzi di Inter-Udinese 2-1. Avrei voluto vedere cosa sarebbe successo se i due rigori dubbi non dati nel recupero fossero stati provocati dall'Inter ai danni dell'Udinese. Apriti cielo. E invece è accaduto l'inverso. Segno che, almeno per quanto riguarda gli arbitri, non è una stagione fortunata per l'Inter. Vedi, fra l'altro, la mancata espulsione di Gattuso per fallo da ultimo uomo su Eto'o in Milan-Inter 0-4.

Dopo gli splendidi gol di Stankovic e Di Natale nel primo tempo, nella ripresa Inter all'attacco che rischia grosso su contropiede: lo stesso Di Natale si divora la rete del vantaggio. Quindi, l'occasione di Eto'o su azione personale. Al 47° il pestone di Zapata su Balotelli: niente rigore. Al 48° spinta di Zapata ai danni di Balotelli: niente rigore. Non intendo andare oltre parlando di un fallo di mano di D'Agostino e di una trattenuta su Lucio: i rigori dubbi arriverebbero a quattro!

A 30 secondi dal fischio finale, ci ha pensato Sneijder. Ma senza l'olandese, di questi due rigori dubbi, così ravvicinati, non dati all'Inter si sarebbe parlato per molto tempo. Tutto sommato, che Sneijder abbia regalato un colpo da biliardo è stata una fortuna anzitutto per Bergonzi. Non trovate?

[foto via Inter]

1 commento:

  1. Sneijder ha salvato Mourinho ma soprattutto Bergonzi.
    Grazie al gol dell'olandese si parlerà meno dei rigori nettissimi non dati.

    www.calciorum.blgospot.com

    RispondiElimina