Cerca nel blog

domenica 21 dicembre 2008

Juve, primo gol in fuorigioco clamoroso: non c'è congiura pro-Inter...


Scrivo nell'intervallo di Atalanta-Juve. Dopo il gol in fuorigioco di Maicon ieri sera (Siena-Inter 1-2), molti juventini si sono affrettati a dire che c'è una congiura a favore della squadra di Moratti: i nerazzurri - è la tesi - vinceranno lo scudetto per volere del Palazzo. In realtà, s'è trattato di un errore come altri, tanto che - in precedenza - Crespo era stato fermato in posizione regolare quando si trovava da solo davanti al portiere Curci. Come se non bastasse, è arrivato il gol della Juve (Del Piero) che ha spaccato in quattro la partita, proprio nel momento in cui l'Atalanta stava giocando benissimo, con una netta e clamorosa posizione irregolare di Marchionni (foto via YouTube). La prova che non c'è nessun progetto anti-Juve e pro-Inter. Senza considerare il primo gol di Juve-Milan: rigore sì, ma dopo un super-fuorigioco.

Questa è la mia valutazione da spettatore neutrale. Dopodiché, se un qualche tifoso juventino (non tutti, per fortuna) proprio non riesce ad ammettere che qualcosa non quadrava durante quegli anni strani nel mirino della giustizia, be', allora non ci sono ragionamenti che tengono. È fanatismo di fronte al quale è impossibile tentare di approcciare un ragionamento obiettivo.

Discorso ben diverso se mi venite a dire che arbitri e assistenti non sono all'altezza: leggete le mie profezie, che si stanno avverando. Le ho scritte in tempi non sospetti: qui, qui, qui, qui, qui.

Seguirà aggiornamento per il secondo tempo.

Negli altri 45 minuti, c'è pure un calcio di rigore per l'Atalanta. Complimenti anche all'arbitro che non vede... Poi Amauri chiude il discorso. Sarà sfida Inter-Juve sino alla fine.

Chiudo con una considerazione su chi vuole un secondo arbitro o altri assistenti. Che bisogno c'è? Per fare altri disastri? Guardate dov'è l'uomo con la bandierina nella foto su: la sua posizione è perfetta. Perché non vede? Secondo voi, se ci fossero altri arbitri o assistenti in quel punto, che cosa si risolverebbe? Non ci sarebbero semplicemente altri e più numerosi errori?

3 commenti:

  1. Carissimo Ascione. Anche io non sono un tifoso particolarmente caldo... e sinceramente il calcio, cha anni fa amavo, mi ha ormai deluso. Sono d'accordo. Probabilmente non c'è congiura di palazzo pro-Inter ma la potente del momento incute cmq timore e rispetto e sudditanza. Ma è sempre stato così. Quanto ai tifosi Juve che lei giudica con una certa "arroganza", fanatici, beh, quando onestamente tifosi, andrebbero anche in parte capiti. Perchè io vorrei che qualcuno spiegasse loro come mai quando Moggi dominava in realtà Juve e Milan si spartivano tutto equamente, coppe e scudetti. E come faceva il Milan a combattere contro tale disonestà se non mettendone in campo probabilmente altrettattanta? E la cara Inter che ha sempre lamentato torti a destra a manca, come ha fatto a disputar fior di campionati con giocatori "Comunitari" in possesso di passaporto falso e non pagarne alcuna conseguenza? E viste tutte le "intercettazioni" svolte, come non si può non pensare alle dirigenze di Juve e Milan "Spiate" durante le campagne acquisti o in ogni mossa dal Padron-Telecom Tronchetti Provera? E l'opportuna uscita di queste intercettazioni poi "bloccate" immediatamente per necessità politiche? Fanatismo? Visioni? Dietrologia? Probabile! Ma resta il fatto che la Juve ed in parte la Roma restano le uniche realtà Italiane e non-milanesi che hanno saputo opporsi per anni allo strapotere economico e politico di Milano. E questo... a certi campanilismi e a certi giochi politico economici... dà fastidio.
    Con sua buona pace e di tanti tifosi "fanatici" e non Bianconeri.

    RispondiElimina
  2. Benedetto Ascione,capisci meno di zero.Lascia perdere il calcio e passa ad altro argomento.Forse forse la spunterai,partorendo qualche riflessione decente.

    RispondiElimina
  3. Zero censura, come vedete. Ogni opinione è ben accetta. Grazie.

    RispondiElimina