Cerca nel blog

sabato 5 luglio 2008

Ansia da prestazione: la futura Juve si condanna da sé

Entri in campo per giocare bene e arrivare più o meno a metà classifica: arrivi terza e tutti ti dicono che hai fatto un grande campionato. Questa è la Juve della scorsa stagione. Adesso, invece, affermi di essere da scudetto. Come inciderà questa diversa posizione di partenza? Risposta: darà ansia da prestazione ai bianconeri.

Infatti, se inizi a fari bassi e non crei aspettative, nessuno avrà da ridire in caso di qualche sconfitta: tutto quel che viene è ben accetto. Ma così, con l'obiettivo dichiarato di strappare finalmente all'Inter lo scudetto (vinto addirittura tre volte, di cui due sul campo), se incappi in un pareggino fuori casa, sarà un guaio.

La Juve si è condannata da sola: alla prima difficoltà, avrà rogne non da ridere. Oltretutto, la scorsa stagione si è concentrata sul campionato (giacché in coppa Italia è stata fatta subito fuori dall'Inter); nei prossimi mesi, al contrario, combatterà anche in Champions, con un dispendio di energie psicofisiche enorme.

Nessun commento:

Posta un commento