Cerca nel blog

sabato 11 aprile 2009

Suicidio Inter: Juve, se hai carattere, vai a quattro punti

Inter-Palermo era finita sul 2-0. Superiorità schiacciante dei nerazzurri per tutto il primo tempo. Addirittura, diverse palle-gol buttate alle ortiche dagli uomini di Mourinho. Dopodiché, nel secondo tempo, il crollo fisico. Li ho visti davvero male, i nerazzurri: senza tenuta atletica. Splendido il ritorno del Palermo che è andato a impattare con pieno merito: 2-2 il risultato finale.

È una fortuna che l'Inter sia fuori dalla Champions: non ha le energie fisiche e nervose per reggere due competizioni. Con la coppa in ballo, i nerazzurri avrebbero rischiato di perdere tutto.

Ma la vera chiave della giornata è la prestazione della Juve, stasera a Marassi contro il Genoa. Se è una grande squadra, quella di Ranieri va a vincere, sale a meno sette punti dall'Inter e mette una pressione bestiale su Moratti e compagnia in vista di Juve-Inter: obiettivo, meno quattro punti.

Gli uomini di Ranieri hanno il dovere di trasmettere ansia ai nerazzurri: la paura tipica dei piloti che cominciano a guardare nello specchietto retrovisore l'auto sempre più vicina; quel terrore che annienta i tennisti sopraffatti dal braccino corto; quell'angoscia che prese proprio l'Inter nel 2002, fino al 5 maggio (Lazio-Inter 4-2), e il Milan nella finale contro il Liverpool del 25 maggio 2005 (da 3-0 a 3-3).

[foto via Juve]

Nessun commento:

Posta un commento