Cerca nel blog

domenica 23 gennaio 2011

Udinese-Inter 3-1. Voto all’Inter: 3. Voto ai panchinari: 2. Voto al peso politico dell’Inter: 1. Voto all’arbitro Morganti: zero. Benitez aveva ragione. Contro il Palermo giocano i pulcini


L’Udinese ci distrugge con pieno merito. In questo momento è molto più forte di noi, e i due gol di vantaggio rispecchiano la differenza di valori. Voto all’Inter: 3.

L’Inter Sanchez, Inler e Di Natale non li ha. Handanovic neppure. Noi abbiamo Castellazzi, Biabiany e Pandev. Ossia tre panchinari, degni di giocare in una squadra di metà classifica e che invece per un mistero della vita si ritrovano in una grande. Voto ai panchinari: 2.

L’arbitro Morganti è stato un disastro: ogni situazione incerta fischiava a favore dell’Udinese. Segno che l’Inter conta poco. Le due situazioni da cui sono scaturite i primi due gol sono dubbie, c’era un rigore solare su Cambiasso (sul 2-1), Pandev lanciato in porta scalciato da ultimo uomo, con Morganti che fa no col ditino. Arbitro in buona fede. Però, con un’altra grande al posto dell’Inter, come avrebbe fischiato? Sempre e solo pro Udinese? Di certo, con noi non ha subìto nessuna sudditanza psicologica. È così per tutte le big? Voto al peso politico dell’Inter: 1. Voto all’arbitro Morganti: zero. Ma l’Udinese ci avrebbe fatto a pezzi anche con un arbitro all’altezza. Ci hanno piallato specie sotto il profilo dello scatto sul breve.

Moratti s’è liberato troppo tardi di Benitez, l’allenatore camomilla. Tuttavia, come ho subito detto, lo spagnolo aveva perfettamente ragione: ci servono quattro acquisti di livello. È arrivato solo Ranocchia, che il campo non lo vede quasi mai. Senza Julio Cesar, Samuel, Sneijder e Milito, non vai da nessuna parte. Neppure se metti Einstein in panca ad allenarci.

Milan, Napoli, Roma, Lazio e Udinese (nell'ordine) ci sono superiori. Benché il campionato sia di bassissimo livello. Occhio: a rischio anche la zona Champions.

Oggi, ammoniti Stankovic (nella foto, migliore in campo), Cordoba, Chivu. Erano diffidati: niente Palermo. Non ci resta che schierare i pulcini.                                                                                                                                                                                                                                                                

4 commenti:

  1. Perché non parli della Schiavone? Da più soddisfazione :D

    RispondiElimina
  2. Vero. Ma amo parlare di Inter sempre, anche quando si perde.

    RispondiElimina
  3. Mi trovi daccordo su tutto.
    Credo che nell'economia della partita abbia pesato più la nostra pessima partita che le decisioni (discutibili) dell'arbitro.

    RispondiElimina
  4. Una piccola Inter, un arbitro fuori forma.

    RispondiElimina