mercoledì 19 gennaio 2011

Inter-Cesena 3-2. Titolari eccezionali, panchina da metà classifica. Inter in ginocchio dal minuto 70


Inter-Cesena 3-2 dice quanto segue.

1) L’Inter ha titolari fortissimi, ma una panchina da metà clasifica, specie con le assenze di Samuel e Sneijder. Leonardo si girava e scorgeva quei 50 grammi di carta velina, al secolo Biabiany, poi lumaca Mariga, Obi (è un cucciolo), Cordoba (vicino ai 40 anni). Poca roba. Infatti, dentro Biabiany e fuori Milito al minuto 20 per precauzione, ed ecco il disastro: da 2-0 a 2-2. Includo nella panchina Materazzi, stasera in campo dall’inizio. Ma non pare in condizioni smaglianti. Thiagone Motta e (in parte) Milito sembrano cagionevoli. Attendiamo fiduciosi Coutinho.

2) Ranocchia non basta. Al mercato di riparazione urgono almeno altri due acquisti. Magari non di pregio, ma servono.

3) Ho visto una squadra in ginocchio dal minuto 70 in poi. Confesso di aver seriamente temuto il 3-3, perfino col Cesena in 10. Abbiamo rischiato di brutto. Non credo a un calo nervoso: noto solo un crollo fisico, dovuto alle partite ravvicinate dell’ultimo periodo. Cinque vittorie di fila.

4) Adesso resta da vedere se abbiamo esaurito il bonus di preparazione atletica di Abu Dhabi. Sarebbe un peccato: è un campionato di livello infimo.                                                                                                                                  

4 commenti:

  1. Assolutamente daccordo. Una vittoria che fa classifica ma non fa morale. Il Cesena quasi avrebbe meritato il pareggio.
    Serve un'attaccante che sappia fare la differenza (non un Toni qualsiasi) e magari anche un centrocampista dai piedi buoni.

    RispondiElimina
  2. Sì Entius, ma i soldi sono pochi...

    RispondiElimina
  3. Alessandro, perdonami se ti dico che noto nei tuoi articoli a tinte nerazzurre TANTISSIMA scaramanzia..che ci sta eh :D

    Comunque sia, stasera era un importante spartiacque, e nonostante la solita pazza Inter la gara si è messa come doveva..più di così, non so cosa volere onestamente, anche se è evidente come questa squadra abbia difficoltà oggettive nel fare turn-over.

    Il Milan è stato in ginocchio a Cagliari, e contro Udinese e Lecce nel finale..è una fase particolare, i conti si potranno fare da febbraio in poi, ma per ora direi che essere a -6 (potenzialmente -3) è grasso che cola. Va bene così, insomma.

    Il mercato non può regalare grossi miglioramenti..speriamo nei nostri, che ancora qualcosa da dire a quanto pare ce l'hanno.

    RispondiElimina
  4. Non sono un tifoso interista, né milanista.

    Però bisogna rassegnarci: se questo è un campionato di livello infimo, anche i prossimi lo saranno. Le nuove regole UEFA non potranno più permettere a molte squadre la gestione "allegra" che facevano prima e dovranno vendere i campioni che hanno.

    RispondiElimina