Cerca nel blog

mercoledì 11 aprile 2012

Inter-Siena 2-1: Stramaccioni, da valutare con una squadra vera

Dopo Inter-Siena 2-1, confermo che quella nerazzurra è una squadretta raffazzonata, vecchia e logora. Ha bucato tutti gli acquisti estivi: Alvarez e Forlan sono poca roba, e San Siro già li detesta, rimpinzandoli di fischi. Meglio che non giochino più. Di Palombo non si sa nulla. Ci sarebbe Poli, che però non ha piedi d'oro. Restano Milito e Zanetti ad altissimo livello. Julione e Lucio sono discontinui, Chivu soffre di amnesie difensive, Cambiasso non regge i 90 minuti. Pazzini dovrebbe perdere un paio di chiletti. Nagatopo topomoto ce la mette tutta, e c'è quasi solo quello. Stankovic talvolta arranca. Zarate non ha la cattiveria giusta nei 16 metri.

Con una rosa così sbilenca, con 11 giocatori che non riescono a triturare il Cagliari in 10, con Sneijder impegnato a cinguettare sul Web, obiettivamente Stramaccioni non è giudicabile. Come fai a capire se è un allenatore valido? Solo perché ha introdotto qualche schema su corner? Per una maggiore cattiveria agonistica della squadra?

Suvvia, se il Siena ci rifilava il secondo schiaffone in contropiede, adesso eravamo qui a guardare una classifica ancora più triste di quella attuale. Per fortuna, Samuel - seppure zoppo in quell'istante - ci ha messo il gambone destro malato per buttarla in angolo.

L'Inter di grande ha solo il nome, adesso, oltre a Milito e Zanetti. A Stramaccioni darei una seconda possibilità la prossima stagione, a prescindere da come va a finire questa. Non puoi valutare il giovanissimo tecnico dandogli in mano l'armata brancaleone attuale. Gli si faccia una campagna acquisti su misura in base al tipo di gioco che ha in testa, con le due ali e il centravanti, con sangue fresco in tutti i reparti, e si tirino le somme alla fine del prossimo campionato.

Ps: se qualcuno sa cosa vuol dire l'esultanza di Milito in stile Pinocchio (si "allunga" il naso con la mano destra), ce lo comumichi nei commenti.

4 commenti:

  1. Dargli una rosa all'altezza e sostenerlo fino alla fine del prossimo campionato.
    Chiedi troppo a Moratti...

    RispondiElimina
  2. Una rosa competitiva. Non necessariamente per vincere.

    RispondiElimina
  3. Ciao. Ti leggo spesso, sei sempre molto obiettivo.
    Si fa fatica a pensare ad una squadra competitiva senza grandi colpi. Occorrono colpi alla Maicon (buonanima..) ma poi si corre il rischio di sbagliare (si credo proprio sia questo il caso) come con Alvarez. Se poi anche gli italiani in teoria migliori in circolazione che prendiamo (pazzini,ranocchia) subiscono una involuzione incredibile beh allora..non riesco a capire quale sia il problema.

    RispondiElimina