Cerca nel blog

martedì 10 maggio 2011

Coppa Italia: il Palermo spazza via il Milan. Giù la maschera, rossoneri!

Una strana congiunzione astrale ha voluto che il Milan vincesse il campionato. Inter misteriosamente immobile sul mercato, fortuna arbitrale pro rossoneri senza soluzione di continuità, un mano di Robinho a Chievo - nel momento chiave della stagione - che urla ancora vendetta (con l’arbitro davanti, a pochi metri). E poi, un centrocampo fatto da Gattuso, Van Bommel e Boateng, che sono eternamente a rischio espulsione: giocassero con una maglia meno pesante, salterebbero due terzi del campionato per via delle squalifiche.

La verità è che col Tottenham e col Palermo, s’è visto il vero Milan. Anche perché, privo di fortuna arbitrale, ha faticato parecchio. Nulla a che vedere col Milan che fu: Van Basten e compagnia erano solo da ammirare.

Stendo un velo pietoso sulla grancassa mediatica. Finché il Milan puntava alla doppietta scudo-coppa Italia, la seconda manifestazione aveva un peso specifico notevole. Adesso, come d’incanto, la coppa Italia viene trascurata. Attendo qualche altro esponente di spicco del Milan che intenda sminuire ancora la tripletta dell’Inter: siamo nella leggenda, solo noi. Mai stati in serie B.

                                                                                                                                                             

2 commenti:

  1. che gran rosicata Alessandro! è stato un campionato combattuto, con grande equilibrio.. basti vedere quanto è alta la lotta salvezza e quanto incerto è il 4 posto.. avete perso entrambi i derby senza dare mai l'impressione di poterli vincere.. dopo un anno da sogno, siete tornati sulla terra.. anche se questa squadra è molto lontana dai grandi Milan (mi ricorda molto lo Scudo '99..) non vedo nulla di strano applaudire i meriti altrui.. torna ad essere sportivo e dotato di fair play, su!
    Ps il vero problema sarà tornare x tutte le italiane ad essere competitivi in europa.. lì sarà sempre + dura..

    RispondiElimina
  2. Milan primo con merito. Inter inferiore. Ma Milan molto avvantaggiato da innumerevoli errori arbitrali fatto da arbitri in perfetta buona fede. Senza aiutini arbitrali (in perfetta buona fede), è un Milan piccolissimo. Ma staii tranquillo: l'Inter è così indietro a voi, che anche la prossima stagione (senza grandi acquisti da parte dell'Inter), scudo al Milan. Vedremo. Intanto, la stagione deve ancora finire, e siamo ancora grandissimi protagonisti. Noi. Come l'anno scorso...

    RispondiElimina