Cerca nel blog

sabato 4 dicembre 2010

L’opera d’arte di Benitez, l’allenatore-camomilla: disinnescare Sneijder

Vivissimi complimenti all’hombre circolar. Dopo Lazio-Inter 3-1 ha ammesso che la testa dei giocatori era al Mondiale per club. Io credevo fosse compito dell’allenatore motivare ragazzi milionari che altrimenti divengono un po’ bizzosi. Scopro invece che ci si affida al caso.

Ma a parte intricate questioni che hanno a che fare con la psicologia, c’è un problema di natura tattica che il nostro Oronzo Canà non è riuscito a individuare, come se fosse piombato adesso dalla Luna: Sneijder non riesce a giocare bene se gli si piazza solo una punta avanti a sé. Nel nostro caso, Pandev. Che fra l’altro non è un centravanti puro, né lo diventerà mai perché non è dotato di sufficiente cattiveria e personalità. Eppure l’ineffabile Rafa va a Roma, contro la Lazio, e schiera Sneijder dietro il macedone. Sulle fasce, a destra un fringuellino spaventato di nome Biabiany, e a sinistra Muntari, in condizioni pessime.

Benitez è riuscito a disinnescare l’uomo chiave della scorsa stagione: Sneijder. Non è stata necessaria una gabbia da parte degli avversari. Ci ha pensato l’hombre circolar a imputtanarsi da sé.

Certo, non aveva a disposizione Milito ed Eto’o. Allora agisci seguendo il buon senso, rischia Alibec e trasforma Sneijder in un trampolino di lancio per due punte. Guardacaso, il meglio s’è visto quando il giovanissimo romeno ha affiancato Pandev. Troppo tardi.

L’Inter ha solo un obiettivo, adesso: l’Intercontinentale. Tremo all’idea che l’allenatore-camomilla estragga dal cilindro un’invenzione delle sue.                                                                                                                                                                                                 

1 commento:

  1. La fortuna non è dalla sua parte ma Benitez ci mette molto del suo. Come schierare Materazzi al derby o far giocare Muntari e non Thiago Motta ieri.
    Spero che per il Mondiale per Club rientrino tutti i big. Con tutti i titolari disponibili dubito che Benitez estragga dal cilindro una delle sue invenzioni.

    RispondiElimina