Cerca nel blog

martedì 24 ottobre 2017

Inter-Samp 3-2. Pagelle nerazzurre: Perisic 8; Joao Mario 0

Handanovic 5. Primo gol: non esce e si fa pure fregare sul suo palo. Sul secondo gol, è Santon che perde l'uomo.

D’Ambrosio 6,5. Corre, prende botte, si fa vedere in attacco.

Skriniar 7. Monumentale, va anche in gol di rapina.

Miranda 6. Fa il suo compitino.

Nagatomo 6,5. Una fucilata di sinistro dai 30 metri e tanta energia.

Gagliardini 6. Sta entrando in forma adesso, ha un passo più rapido. Ma non va oltre la sufficienza.

Vecino 7. Lucido e concreto, sbaglia pochissimo.

Candreva 7. È in condizione e il 70% delle azioni d’attacco nerazzurre passa per i suoi piedi.

Borja Valero 7. Mille palloni e mezzo errore: un computer.

Perisic 8. Un palo da centrocampo al volo, un altro legno in corsa, assist, una chiusura difensiva che vale oro: fuoriclasse dal punto di vista atletico anzitutto.

Icardi 7,5. Doppietta splendida. Alla distanza cala.

Dalla panca: 

Eder 6. Fa quel che può in virtù delle sue poche doti: insegue chiunque.

Santon 5. Nullo: sul secondo gol smarrisce l'avversario.

Dalla panca: Joao Mario 0. Record mondiale: dopo lo 0 di Napoli-Inter, lo 0 di Inter-Samp. È appesantito, stanco, abulico, butta nel gabinetto due contropiede. Per carità: in questo momento rappresenta una zavorra pericolosa, che può far pareggiare le partite da vincere.

Spalletti 8. È miracoloso: ai vertici della classifica nonostante una rosa inadeguata. Stasera per un’ora si è perfino visto una squadra che gioca a calcio. Non so quanti altri allenatori sarebbero in grado di fare altrettanto, con quegli uomini a disposizione.

Nessun commento:

Posta un commento