Cerca nel blog

sabato 14 settembre 2013

Inter-Juve 1-1: il tenero Jonathan lancia in gol la Gobba

Jonathan è un giocatore di calcio che farebbe fatica a essere titolare in una squadra di dilettanti da metà classifica. Forse, giocherebbe qualche minuto nei tornei fra bar, per dare respiro ai 50enni che svengono dopo un’ora. Eppure, questo strano personaggio è titolare dell’Inter. Un bel mistero, di cui non so dare nessuna spiegazione. Magari, un giorno, qualcuno ci dirà che cosa ha visto in Jonathan: per ora, resta un brocco di inaudita lentezza, che causa disastri alla propria squadra. Conte e la Juve ben lo sapevano, e con intelligenza, per 90 minuti, hanno eseguito un’unica manovra di attacco: affondare sulla propria sinistra, lì dove c’è Jonathan. Dai e dai, alla fine il brasiliano, con una tenerezza che susciterebbe l’invidia dei Barbapapà, ha lasciato andare via Asamoah per 30 metri: zero contrasti, zero falli, zero opposizione fisica, zero atletismo, zero personalità. Un orrore calcistico, un obbrobrio sportivo. Se e quando ci libereremo di Jonathan, saremo un po’ più competitivi ad alto livello.

Nella foto, uno che sa giocare a calcio: Icardi-gol.

Nessun commento:

Posta un commento