Cerca nel blog

venerdì 17 febbraio 2012

Inter, nulla di grave: Forlan è quasi pronto. Per il Roland Garros

Di Forlan ricordo le sue pallette giocate con la Pennetta e con la Schiavone a tennis. Per il resto, questo non è un giocatore di calcio, al momento. Vorrà dire che sarà utile al Roland Garros.

Anzi no: lui si trova bene solo al coperto, visto che scivolava sempre a San Siro. Si devono attendere i tornei di tennis indoor.

Sul 3-0 per il Bologna, Forlan ha chiesto alla squadra: “Ma perché l’arbitro ha fischiato la fine? Un set finisce a sei”.

Forlan: certo che quella sua fucilata di sinistro da 10 metri rimarrà impressa nella memoria di tutti gli interisti.

Forlan: ma quanta cattiveria agonistica ci mette?!

Mancano cinque punti per restare in serie A. Non vedo avversari inferiori a noi. E ora che si fa?

Annuncio di Branca: l’Inter è su due giovani interessantissimi. Li compreremo per 20 milioni. Solo che hanno un lieve infortunio: saran pronti per marzo. Del 2013.

Pazzini mi pare leggermente sovrappeso. D’altronde, tutti insistono a dire che là davanti servono chili. E lui s’è adeguato.

Ranocchia è pronto per l’Inter. Quella dei pulcini.

È pur sempre l’Inter dei record: 0-1 col Novara; 0-3 col Bologna.

A Marsiglia sarà una passeggiata.

A Poli e Palombo vorrei chiedere: “Cosa ci dite dell’impatto con l’Inter?”.

La Samp, con Poli, Palombo e Pazzini è andata in B. Ma no, solo pensierini negativi della notte.

L’Inter sta aprendo un nuovo ciclo: per questo è nervosa.

Non capisco perché non arrivino i risultati: in definitiva, in due anni, l'Inter ha dato via Mou, Balotelli, Eto'o, Thiago Motta; comprando Forlan, Zarate e Palombo. Basta pazientare, e raccoglieremo i frutti.

I tifosi invocano Mou. Certo che torna, di corsa. Non vede l'ora di mandare a fare in c... Cristiano Ronaldo e i soldi del Real per godersi Forlan e le faraoniche campagne acquisti dell'Inter.

Guardiola sbarra la strada a Mourinho: "Vado io all'Inter! Sono stufo di gentaglia come Messi, Xavi e Iniesta. Datemi Zarate e Forlan, e vi ribalterò il mondo".

Qui urge una rivisitazione storica dell'Inter di Tardelli: tutto sommato, non era male.


2 commenti:

  1. Scherzi a parte, purtroppo le società del presidente Moratti sono in crisi economica. E non ha grana per finanziare una nuova costosa campagna acquisti (vedasi quella di gennaio). L'unica soluzione è vendere agli sceicchi.

    RispondiElimina
  2. Sono daccordo sull'Inter di Tardelli, in fondo non era così male e, fatta eccezione per quel 0-6 in un derby, non mi pare di ricordare clamorosi ko (del tipo in cinque giorni perdere in casa con Novara e Bologna).

    RispondiElimina